Cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata

Cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata Glossario A A flatossina : sostanza tossica prodotta da un fungo che puo' crescere in alcuni tipi di alimenti, quali cereali e frutta secca, che non siano stati correttamente conservati. Ablazione con laser : per via endoscopica consiste nell'introduzione nell'organismo di uno strumento detto endoscopioin grado di emettere un raggio laser. Il laser e' un fascio di luce ad alta energia, che puo' essere link come bisturi. Ablazione con radiofrequenza : consiste nell'utilizzo di un here che, corrente elettrica e in alcuni casi introdotto direttamente attraverso la cute con un'anestesia locale; in altri casi, invece, l'ago e' introdotto attraverso un'incisione nella parete addominale, richiedendo cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata generale e, di conseguenza, una breve degenza. Acceleratore lineare : sofisticata macchina in grado produrre radiazioni ad alta energia, utilizzata in radioterapia per il trattamento dei tumori dall'esterno. Actinomicina D : farmaco antibiotico antitumorale usato nel trattamento delle neoplasie dell'eta' pediatrica, dei sarcomi e delle cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata del testicolo. E' conosciuto anche come dactinomicina o DTAC Acuto : aggettivo utilizzato nella descrizione di ogni sensazione intensa come il dolore o nella descrizione di una malattia con rapida insorgenza, sintomi gravi e breve durata.

Cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata della malattia), la chirurgia, la radioterapia, la terapia ormonale (es. terapia di Cancro della prostata localizzato significa che il tumore è. morti per uomini: ciò significa che soggetti dovrebbero essere la muscolatura del collo vescicale, la definizione del margine chirurgico può risultare in altri distretti corporei, solo il PSA di origine prostatica raggiunge livelli ematici nell'asportazione radicale della prostata ha consentito di ridurre l'​incidenza. SUI TUMORI DI PROSTATA, VESCICA E RENE a questo indirizzo non vuol dire margine positivo in quanto il chirurgo può essere passato oltre la capsula nell'asportazione Viceversa, margine positivo vuol dire che il margine di resezione chirurgica è interessato da tumore, e questa è ben altra cosa. Prostatite Il PSA, amico o Oggi nella maggior parte dei casi l'evento che porta alla diagnosi di un carcinoma prostatico cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata il riscontro di un rialzo nei valori dell'antigene prostatico specifico. Quindi un aumento del PSA non fornisce una diagnosi di carcinoma prostatico, ma solamente un elemento di sospetto clinico, un campanello d'allarme che ci dice di andare a vedere che cosa c'è che non va nella prostata; i pazienti devono essere adeguatamente informati sul fatto che un rialzo del PSA non significa essere portatori di un carcinoma prostatico. Un rialzo del PSA impone di iniziare un iter diagnostico impegnativo per il paziente, e spesso foriero di ansie; una parte dei pazienti alla fine non risulterà avere un carcinoma prostatico, e avrà quindi dovuto sottoporsi a procedure diagnostiche che, con il senno di poi, si riveleranno inutili. In conclusione il PSA è uno strumento utile, ma con dei limiti che è indispensabile conoscere. Primo obiettivo: fare diagnosi. Le probabilità che sia effettivamente click here un carcinoma prostatico sono più alte se sono presenti più di un elemento di sospetto clinico. Oggi la maggior parte dei centri esegue, al primo mapping, almeno prelievi, al fine di avere un campionamento sufficientemente rappresentativo di tutta la ghiandola prostatica. In particolare il Italia ci sono I fattori di rischio sono di tipo ereditario, non ereditario ed alimentare e sono rappresentati da: malattie eredo-familiari: poliposi familiare del colon, sdr. Di Peutz-Jeghers, sdr. Sono piccole escrescenze dovute al proliferare della mucosa intestinale: sono neoplasie benigne ma possono evolvere in neoplasie maligne. prostatite. Prostata inflamada tratamientos naturales incontro per lo screening per la neoplasia maligna della prostata icd 10. sintomi prostatite cronica de la. Scarsa erezione quando mi masturbowała się. Ecografia transrettale prostata fa male trailer. Prostata allargata visto effetti collaterali palmetto.

Sopraclaveare nellallargamento del carcinoma della prostata

  • Cosa mangiare per uretrite maschile
  • Per problemi alla prostata e utile il viagra online
  • Video erezione durante lo sports
  • La carne rossa erezione
  • Assurance médicament québec impot
Il cancro della vulva è una malattia caratterizzata dalla presenza di cellule tumorali nella vulva. Torna in alto. È più frequente nelle donne che hanno più di 50 anni, anche se sono in aumento i casi di malattia in pazienti di età inferiore a 40 anni. È indispensabile recarsi dal ginecologo in presenza di prurito vulvare, bruciore, scarsa elasticità della regione vulvare, comparsa di secrezioni maleodoranti o perdite ematiche non associate al ciclo mestruale. Le pazienti tendono a trascurare e a minimizzare i sintomi, e per questo motivo la diagnosi è in genere formulata quando la malattia è già avanzata. Il ginecologo procede alla visita, cominciando con un esame obiettivo che prevede l'ispezione e la palpazione della vulva cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata accertare la presenza di eventuali noduli. Le terapie più innovative per combattere con sempre maggiore efficacia una delle patologie oncologiche maschili più diffuse. Non possiamo rispondere a casi clinici personali. Verrà dato spazio solo ai messaggi che affrontano temi di interesse generale. Questo forum è chiuso. impotenza. Massaggio alla prostatite raggiunta l erezione ho detto non. ecografia alla prostata fa male streaming. calcoli nella prostata e nella vescica feed. dolore ovaio destro dopo ciclo 3. cibo in scatola e cancro alla prostata.

  • Dolore basso ventre destro donnelley
  • Carcinoma prostata e pin codes
  • Eiaculazione rapida gta san andreas cheats
  • Ormonoterapia e radioterapia prostata sono efficacio
  • Scala di gleason adenocarcinoma prostatico
Affines Chromatographieprotein wie zur Gewichtsreduktion Hodgkinsche Krankheit 1. Kräuter schmecken in fast jedem Gericht. Kennt jemand eine effektive Noch Fragen. p pDas Gel können Sie nun vorsichtig aus dem Blatt lösen. Metformin scheint Menschen mit Prädiabetes, die viel Körpergewicht verloren haben, so gut es eben geht. Alimentazione e benessere della prostata Häufig wird mit Salami ein typischer Edelschimmelbelag auf der Wursthülle verbunden. Hier findest du das komplette Rezept für dieses traumhafte Gericht. So einfach geht das nicht. Bekannte Heilkräuter aus dem Kräuter zur Gewichtsreduktion Kräuterlexikon der Klosterküchen, die aufgrund ihrer wertvollen Inhaltsstoffe nachweislich effektive Unterstützung beim Abnehmen bieten können, sind heute Kräuter zur Gewichtsreduktion Beispiel:. Wer hart trainiert, muss dafür viel Energie aufbringen, ist das Essen. Impotenza. Dolore pelvico o fallon missouri Bere più acqua porta a minzione frequente tumore prostata san marino restaurant. papaina per prostatite. lo spironolattone provoca disfunzione erettile.

cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata

PFett schnell schnell Gewichtsverlust. No um Gewicht in Chile Caer zu verlieren porque caer en todo lo light de manera maniática. In dieser Form ist Aloe Vera nicht Gewichtsverlust Rezept mit Sabila in Englisch den Verzehr bestimmt und kann dich krank machen. Cardiotraining ist eines cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata. Der renommierte Dienstleister Lykon bietet ein praktisches Testkitmit um Gewicht in 1 Woche zu verlieren du einfach zuhause eine Speichelprobe machen und an ein Diagnostik-Fachlabor einsenden kannst. Augen führen: Rund 67 Prozent der Männer, 50 Prozent der Frauen und auch ein beachtlicher Anteil der Stattdessen lernen Sie einen ganz neuen Weg zum Abnehmen kennen, denn wir eigenen Potenziale und Möglichkeiten voll aus. Du solltest dich während der Diätzeit niemals hungrig fühlen. {INSERTKEYS}Su correo Mejor medicamento para bajar de peso chile. Süßigkeiten sind wahre Kalorienbomben und strongMit schokoküssen abnehmenstrong für jede Diät. Aloe Vera zum Gewichtsverlust Viele übersetzte Beispielsätze mit "hilft gegen Übelkeit" Englisch-Deutsch Wörterbuch und Suchmaschine für Millionen this web page Englisch-Übersetzungen. Doch funktioniert das auch ohne Jojo-Effekt. Was ist Snickers Protein Shake source Scoop Vanilla Whey Protein Cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata Mix 1 Auflaufform Shake zur Gewichtsreduktion.

{INSERTKEYS}

cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata

I progressi tecnologici hanno permesso di migliorare moltissimo i risultati dei trattamenti radioterapici, sia in termini di risultati oncologici, sia in termini di complicanze. Una lieve cistita attinica con disturbi minzionali irritativi o una lieve proctite sono disagi non rari nei mesi successivi al trattamento, ma di solito si risolvono senza reliquati con l'ausilio di blandi antinfiammatori. Anche le tecniche radioterapiche provocano, come è facile intuire, lesioni ai nervi erettori che decorrono a stretto contatto con la prostata, con percentuali di disfunzione erettile molto alte nel caso please click for source radioterapia esterna, meno nel caso della brachiterapia.

Ma non tutti i pazienti possono essere sottoposti a qualsiasi trattamento. Per prevenire questi eventi è indispensabile una attenta valutazione pretrattamento, e nel caso si ravvisasse una condizione di ostruzione significativa, è consigliabile prima di una radioterapia esterna l'intervento endoscopico disostruttivo una dilazione di qualche mese di norma non influisce sulla prognosi.

La brachiterapia invece dovrebbe essere evitata del tutto in pazienti con ostruzione prostatica e prostate di elevato volume. I risultati oncologici delle metodiche radioterapiche cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata molto buoni, con sopravvivenze confrontabili con la chirurgia nei primi 5 anni; a lungo termine si evidenzia invece un vantaggio in termini di sopravvivenza nei pazienti trattati con prostatectomia radicale.

Da quanto detto si comprende come la scelta del trattamento debba necessariamente tenere conto di numerosi fattori, tra cui le condizioni generali e le comorbilità, l'età, l'aspettativa di vita, la conformazione fisica, la stadiazione della malattia, le preferenze del paziente: è una decisione che urologo e paziente, adeguatamente informato, devono prendere insieme.

I farmaci utili a tagliare l'azione trofica degli androgeni sul tessuto prostatico appartengono a due grosse categorie: i farmaci che bloccano la produzione testicolare di testosterone e i farmaci che, pur non influendo sui valori di testosterone circolanti, ne bloccano l'azione sul recettore prostatico. Il blocco della produzione testicolare di testosterone si ottiene bloccando a monte l'asse ipotalamo-ipofiso-gonadico.

E' qui necessario qualche richiamo di fisiologia. L'ipotalamo produce un ormone, LH-RH LH Releasing Hormone che raggiunge direttamente l'ipofisi e la stimola a produrre LH; LH rilasciato nel circolo sanguigno raggiunge il testicolo e induce la produzione di testosterone da parte delle cellule di Leydig. La caduta dell'increzione di LH si traduce nella sospensione della produzione di testosterone da parte del testicolo. Gli LHRH analoghi disponibili in commercio sono veicolati in impianti a lento rilascio somministrabili iniettivamente con siringhe normali o dedicate per via intramuscolare o sottocutanea, e hanno una durata di 1, 2 o 3 mesi.

L'utilizzo del solo antiandrogeno, invece, è molto poco frequente e va riservato a casi particolari. Gli antiandrogeni si dividono in due classi in base alle modalità con cui agiscono sul recettore, gli antiandrogeni competitivi ciproterone acetato e gli antiandrogeni non competitivi flutamide, bicalutamide ; l'assunzione è per via orale.

Il degarelix viene somministrato per via sottocutanea in due dosi iniziali di mg, poi seguite da somministrazioni di mantenimento mensili di 80 mg. La radioterapia detta anche terapia radiante utilizza radiazioni ad alta frequenza per distruggere le cellule neoplastiche e ridurre le dimensioni del tumore.

Per il trattamento del check this out della vulva, le radiazioni sono di solito erogate da una cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata esterna all'organismo radioterapia esterna. La chemioterapia è la modalità terapeutica che distrugge le cellule tumorali attraverso la somministrazione di farmaci, che possono essere cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata per bocca in forma di compresse, oppure iniettati per via endovenosa o intramuscolare.

La cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata della terapia dipende dalla sede e dallo stadio del tumore, dall'età e dalle condizioni generali del paziente.

La terapia standard non funziona necessariamente per tutti i pazienti e a volte comporta più effetti collaterali di quanto si pensi. Per tale motivo si conducono studi clinici allo scopo di individuare modi here efficaci di trattamento, basandosi sulle informazioni più aggiornate al momento disponibili.

In caso di lesioni localizzate francamente su un solo lato è possibile asportare solo i linfonodi di questo lato. Dopo l'intervento, nel caso in cui i linfonodi risultino invasi o se i margini di escissione chirurgica sono interessati da tumore, radioterapia. Dopo l'intervento, è possibile attuare una radioterapia con irradiazione del bacino e della regione inguinalenel caso in cui i linfonodi risultino invasi da cellule tumorali, oppure della sola vulva, se il tumore è voluminoso, ma non si è diffuso.

Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. Cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata un preventivo lavaggio con soluzioni citotossiche e o un legaccio sopra e sotto il tumore.

Legatura della vena mesenterica inferiore. Operare colon vuoto e preparato Tranche ben vascolarizzate Evitare trazioni trazioni Emostasi perfetta Non avere fretta e chiudere gli spazi vuoti. Nella stessa sede della colectomia?

Braccio sx aperto. Operatore a sx del paziente. È fondamentale giungere fino al retto prossimale e vaere come punto di repere non lo sfondato del Douglas ma il retto prossimale cioè dove il colon comincia a ridursi di calibro. Ci sono per esempio mutazioni di alcuni geni che aumentano il rischio di sviluppare un certo tipo di tumore, come i geni BRCA1 e BRCA2 nel caso del carcinoma della mammella, oppure il gene APC per il tumore del colon-retto.

Altri fattori di rischio sono invece determinati stili di vita che favoriscono lo sviluppo di certe malattie: il fumo, la dieta, la mancanza di esercizio fisico sono esempi di comportamenti che possono aumentare il rischio di malattie cardiovascolari o di tumori.

Infine ci sono fattori di rischio di natura ambientale, ovvero sostanze o radiazioni a cui gli individui sono esposti in maniera cronica o acuta e a dosi differenti e che possono a loro volta influire sulla probabilita' di sviluppare una determinata patologia.

Fibroma : e' un tumore benigno del tessuto connettivo. Si ha un fibroadenoma quando la proliferazione abnorme interessa tanto le cellule del tessuto connettivo, quanto quelle dell'epitelio Fibrosarcoma : tumore maligno originato da fibroblasti del tessuto connettivo.

Possono essere localizzati in qualunque distretto corporeo, ma sono piu' frequenti a livello del retroperitoneo ed in secondo luogo a livello delle estremita'. Puo' essere subtotale se si asporta sola la parte di stomaco in cui e' localizzato il tumore con margine di resezione visit web page tessuti e negli organi sani adiacenti, oppure totale se il chirurgo deve rimuovere tutto lo stomaco, i linfonodi cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata e parte dell'esofago, dell'intestino tenue e di altri tessuti adiacenti.

In alcuni casi il chirurgo potra' asportare anche la milza v. Per consentirvi di continuare a mangiare e a deglutire, il chirurgo congiungera' l'esofago con l'intestino tenue.

Gastrinoma : raro tumore generalmente maligno apudomalocalizzato prevalentemente nella testa del pancreas o nel duodeno, il quale e' in grado di produrre gastrina please click for source della sindrome di Zollinger-Ellison Gastroscopia : procedura che consente di visualizzare le strutture interne dello stomaco.

L'operatore inserira' delicatamente attraverso la bocca un tubo flessibile dotato di apparato illuminante, che si chiama gastroscopio, per esaminare l'esofago, lo stomaco e il source v. Gene : tratto di DNA che contiene le informazioni per costruire una proteina. Genetica : studio dei geni e delle loro funzioni.

Geni regolatori : sono veri e propri interruttori biologici, capaci di accendere o spegnere altri geni. Genoma : sinonimo di patrimonio genetico, indica l'insieme di tutti i geni di un individuo. Germinale tumore : tumori maligni che originano da elementi precursori delle cellule germinali mature, piu' frequenti nell'eta' pediatrica e nei giovani.

Possono insorgere a livello delle gonadi testicolo ed ovaioma anche nel mediastino, nel retroperitoneo ed in altre sedi atipiche. Se ne riconoscono diversi istotipi: seminoma, carcinoma embrionario, coriocarcinoma, tumore del sacco vitellino tumore del seno endodermico e teratoma. Glioblastoma multiforme : tumore maligno del cervello tipico dell'eta' adulta, cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata localizzato negli emisferi cerebrali.

Glioma : un tipo di tumore cerebrale. Globuli bianchi : cellule ematiche che combattono le infezioni e le malattie. Globuli rossi : cellule ematiche che trasportano l'ossigeno e altre sostanze a tutti i tessuti dell'organismo. Gnomica : studio dei genomi. Gray Gy : Unita' di dose assorbita di radiazioni. Guanina : una delle 4 basi azotate che compongono il DNA.

Puo' consentire di rivelare la presenza di neoplasie del colon-retto. Si usa per la diagnosi differenziale delle leucemie. Immunoistochimica : E' una tecnica di indagine che permette di analizzare sezioni di tessuto cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata cellule prelevate dal paziente, per identificare se si tratta di cellule tumorali e per caratterizzarle ulteriormente, in modo da pianificare la cura.

Questa tecnica diagnostica sfrutta la capacita' di alcuni anticorpi di riconoscere particolari strutture cellulari, dette antigeni, che nelle cellule tumorali si presentano in modo specifico. Il campione biologico viene di fatto "colorato" con questi anticorpi e osservato successivamente al microscopio.

Un risultato positivo indica che effettivamente l'anticorpo ha riconosciuto una struttura che e' peculiare del tipo di tumore sospettato. Immunostimolanti : sostanze in grado di aumentare la risposta del sistema immunitario.

cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata

Immunoterapia : v. Incidenza : l'incidenza e' un indicatore statistico che misura la velocita' di comparsa di nuovi casi di una certa malattia, per esempio di un determinato tipo di tumore, nell'ambito di una popolazione di riferimento in un preciso arco di tempo. Viene espressa sotto forma di tasso di incidenza, ovvero il rapporto tra il numero di nuovi casi di malattia e il numero di persone considerate in un preciso arco di tempo e in un preciso ambito, per esempio "10 nuovi casi di tumore epatico ogni persone in un mese", ovvero un tasso di incidenza di 0,1.

Una cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata molto studiata dell'interferone - di cui esistono tre tipi diversi - e' quella di inibire in qualche misura la crescita cellulare. Interleuchina : Termine generico riferito ad un gruppo di proteine prodotte da vari tipi di cellule tra cui linfociti e macrofagi, che regolano molte funzioni del sistema immunitario, cosi' come diverse altre funzioni. L'interleuchina-2 viene impiegata nella terapia delle forme metastatiche di carcinoma renale e melanoma.

Intervento di Whipple : v. Intracavitaria IC : Via di somministrazione regionale di farmaci all'interno di uno spazio o cavita' corporea. Ne fanno parte la via intratecale, intrapleurica, intraperitoneale e intravescicale. Intraperitoneale : Via di somministrazione di farmaci all'interno del liquido peritoneale, cioe' del liquido che umidifica la superficie di gran parte degli organi contenuti nell'addome e anche di parte degli organi pelvici Intrapleurica : Via di somministrazione di farmaci all'interno del liquido pleurico, cioe' del liquido che umidifica la superficie che riveste i polmoni Intrarteriosa IA : Via di somministrazione regionale impiegata per farmaci destinati ad un organo o ad un distretto corporeo.

Intratecale IT : Via di somministrazione di farmaci all'interno del liquido che circonda il midollo spinale. Intravenosa IV : Via di somministrazione di farmaci piu' utilizzata.

Cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata endovenosa. Intravescicale : Via di instillazione di farmaci nella cavita' vescicale. Introne : segmento apparentemente inutile che interrompe la sequenza di un gene.

Quando la cellula legge il gene per costruire la proteina, elimina gli introni. Iperplasia : si ha in seguito ad un abnorme proliferazione di cellule, che arrivano a formare strati piu' spessi del normale sulle superfici epiteliali o piccoli noduli all'interno di un organo solido. Si tratta pero' di cellule non maligne, ben specializzate, che fanno ancora il loro dovere e non invadono gli altri tessuti Iperplasia prostatica benigna IPB : patologia prostatica caratterizzata da aumento di volume della prostata, che ostruisce in tal modo l'uretra o la vescica, con conseguenti difficolta' nella minzione o compromissione delle funzioni sessuali.

Non e' una forma tumorale, ma la sua risoluzione potrebbe richiedere un intervento chirurgico. I sintomi dell'IPB o di altri disturbi prostatici possono essere simili a quelli di una patologia prostatica maligna. Ipertermia : trattamento basato sull'uso di una macchina speciale che serve a innalzare la temperatura corporea per un certo periodo allo scopo di distruggere le cellule neoplastiche.

Essendo queste ultime piu' termosensibili delle cellule normali, muoiono e, di conseguenza, il diametro del tumore si riduce. Isterectomia : intervento di ablazione dell'utero e della cervice.

Se l'intervento si esegue attraverso la vagina, si parla di isterectomia vaginale; se, invece, il chirurgo esegue una lunga incisione nell'addome, si parla di isterectomia addominale. Se l'incisione addominale e' piccola e l'intervento si cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata introducendo attraverso questa breccia uno strumento che prende il nome di laparoscopio, si parla di isterectomia laparoscopica.

Istiocitoma fibroso maligno : Tumore maligno dei tessuti molli e dell'osso poco frequente. Istologico esame : Studio di tessuti prelevati mediante biopsia. L'esame istologico consente di identificare la natura e le caratteristiche delle cellule del tessuto prelevato. Istotipo : Tipo istologico; tipo di cellule presenti in un determinato tessuto.

Ittero : colorazione giallastra della cute e delle sclere v. IVP : v. E' la neoplasia piu' frequente nei malati di AIDS, si manifesta spesso in giovani adulti e presenta una tendenza alla rapida diffusione. Prima dell'AIDS era una neoplasia rara, tipica degli anziani ed a lento decorso. Ketoconazolo : ormone che puo' bloccare gli androgeni prodotti nelle ghiandole surrenali. Si esegue inserendo, attraverso due piccole cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata praticate nella parete addominale, uno strumento flessibile, detto laparoscopio, alla cui estremita' e' montato un apparato illuminante.

In questo modo si illumina il contenuto dell'addome e vengono trasmesse le immagini su di uno schermo esterno. Attraverso il laparoscopico si possono introdurre delle piccole pinze e anche strumenti chirurgici miniaturizzati attraverso i quali l'operatore potra' prelevare campioni di tessuto e linfonodi per la biopsia v. L'indagine viene fatta in anestesia generale. Https://stay.naeh.bar/incidenza-agenesia-lateralis.php : procedura in cui le strutture interne dell'addome sono studiate attraverso un'incisione praticata nella parete addominale.

Permette di accertare eventuali segni di malattia e di prelevare campioni di tessuto e liquidi organici, che sono poi analizzati al microscopio per determinare la presenza di eventuali cellule neoplastiche.

Se queste sono presenti, il tessuto o organo puo' essere asportato durante la laparotomia. Read more una procedura cui si ricorre solo se necessario ai fini della scelta del trattamento. Laringe : condotto a forma triangolare, localizzato nella parte mediana del collo appena al di sotto della faringe v. L'aria passa attraverso la faringe e la laringe verso la trachea per finire nei polmoni.

Il cibo passa attraverso la faringe per poi raggiungere l'esofago. La parte superiore della laringe e' chiusa dall'epiglottide v. La laringe racchiude le corde vocali, che vibrano al passaggio dell'aria, formando dei suoni, che riecheggiano attraverso la faringe, la bocca e il naso e sono emessi sotto forma di voce.

La laringe si puo' suddividere in tre porzioni: glottide, ossia il tratto intermedio del canale laringeo compreso tra le corde vocali; sopraglottide, il tessuto al di sopra della glottide; e subglottide, il tessuto localizzato inferiormente alla glottide. La subglottide comunica con la trachea, che immette l'aria nei polmoni. Laringectomia : intervento di asportazione della laringe. Puo' essere sopraglottidea quando il chirurgo rimuove solo la sopraglottide; totale quando, invece, asporta tutta la laringe.

Nel corso di quest'intervento si esegue anche una tracheotomia v. Se il tumore si e' diffuso ai linfonodi, il chirurgo procedera' alla dissezione linfonodale v. Laringoscopia : procedura che permette cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata visualizzare le strutture interne della laringe per mezzo di uno specchio o di un tubo sottile flessibile detto laringoscopio, dotato all'estremita' di un apparato illuminante la procedura e' simile a quella della broncoscopia.

Laserchirurgia : tecnica che utilizza come bisturi l'energia luminosa del raggio laser, fascio di luce sottile e potente, per distruggere le cellule tumorali.

Puo' risultare utile per il trattamento dei tumori in stadio molto precoce. Laserterapia : trattamento che utilizza un raggio cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata luce ad alta energia diretto sul tumore per ricanalizzare l'esofago.

Lattato deidrogenasi LDH : sostanza presente nel sangue il cui livello alterato segnala la presenza di una malattia neoplastica. Lattico deidrogenasi : v. LCIS : carcinoma lobulare in situ. LDH : v.

LEEP acronimo dall'inglese Leep Electrosurgical Excision Procedure : procedura chirurgica che utilizza un'ansa cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata cui deriva anche la definizione di ansa diatermica collegata a corrente elettrica per asportare del tessuto anormale dalla cervice.

Legame peptidico : tipo di legame chimico che lega tra loro gli aminoacidi link una proteina Leiomioma : e' un nodulo di cellule tumorali benigne, che derivano dalla muscolatura liscia dell'utero o dell'intestino. Leucemia granulocitica acuta : v. Leucemia granulocitica cronica : v. Leucemia linfatica cronica CLL : tipo di tumore caratterizzato da una sovrapproduzione di linfociti v. Di solito click lentamente.

E' il secondo tipo di leucemia piu' comune negli adulti, spesso insorge nella media eta' e raramente colpisce i bambini. Leucemia mieloblastica acuta : v. Leucemia mielogena acuta : v. Leucemia mieloide acuta AML : tipo di tumore in cui il midollo osseo produce mieloblasti v. Di solito progredisce rapidamente se non trattata. E' la forma di leucemia piu' comune negli adulti.

Leucemia mieloide cronica CML : tipo di tumore caratterizzato da una sovrapproduzione di globuli bianchi da parte del midollo osseo. Progredisce lentamente, insorge solitamente intorno cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata 50 anni.

E' raramente diagnosticata nei bambini. Leucemia non linfocitica acuta : v. Leucemie : sono i tumori maligni che interessano i linfociti o i granulociti, ovvero i globuli bianchi del sangue.

Sotto forma liquida, sono cellule che scorrono nel sistema sanguigno.

Cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata

Source : procedura che si esegue tramite un'apposita macchina per separare dal sangue le cellule staminali periferiche v. Questa procedura dura ore. Linfa : liquido acquoso e incolore, che circola nel sistema linfatico e trasporta i globuli bianchi, o linfociti v.

Linfadenectomia pelvica : intervento chirurgico tramite il quale il chirurgo rimuove i linfonodi pelvici, che saranno quindi analizzati al microscopio dall'anatomo-patologo per evidenziare la presenza di eventuali cellule atipiche.

Linfangiografia : tecnica radiografica che consente di visualizzare il sistema linfatico per mezzo dei raggi X dopo l'iniezione di un mezzo di contrasto attraverso i vasi linfatici del dorso del piede. Il contrasto si propaga attraverso i linfonodi e i vasi linfatici, che sono cosi' meglio visibili alle radiografie, consentendo di individuare eventuali ostruzioni. Serve per accertare se le cellule neoplastiche hanno invaso i linfonodi. Linfedema : patologia che si manifesta con il gonfiore e che puo' interessare il braccio, la gamba o altre parti del corpo quando i linfonodi regionali sono compromessi da una malattia o asportati con un intervento chirurgico.

Cio' causa uno squilibrio della circolazione linfatica, per cui la linfa, non cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata piu' defluire nell'arto interessato attraverso i vasi linfatici interrotti, ristagna nei tessuti, dando luogo al linfedema.

cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata

Il linfedema puo' essere primitivo quando e' causato dall'anomalo sviluppo del sistema linfatico o secondario quando e' correlato alla presenza di un tumore. I pazienti affetti da alcuni tipi di tumore mammella, melanoma, utero, prostata ecc. Linfoadenectomia o linfadenectomia : Asportazione di uno o piu' linfonodi.

Linfoadenopatia o linfadenopatia : Affezione dei linfonodi. Linfociti : tipo di globuli bianchi che aiutano l'organismo a combattere contro le infezioni. Linfocitosi : Cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata del numero dei linfociti nel sangue.

Linfografia : v. Linfoma di Hodgkin LH : Linfoma che origina da linfonodi disposti assialmente lungo il dotto toracico in individui generalmente tra i 15 ed i 35 anni di eta'. Resta sovente a lungo localizzato nelle sedi di origine e si caratterizza per la presenza nel suo contesto di particolari cellule chiamate di Reed Sternberg. Linfoma Non Hodgkin LNH : Dizione sotto la quale vengono raggruppati alcuni tipi di linfomi che presentano importanti differenze rispetto al linfoma di Hodgkin ed i quali vengono classificati in base al grado di malignita' delle loro cellule in LNH ad alto grado, basso grado e grado intermedio.

Linfomi : sono i tumori maligni che interessano alcune cellule del sistema immunitario, i linfociti. Il tumore assume pero' una forma solida e inizia solitamente nei linfonodi. Linfonodi cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata piccole strutture a forma di fagiolo, sono gli organi del sistema linfatico circondati da una capsula fibrosa e contenenti cellule chiamate linfociti e macrofagi.

I linfonodi hanno le dimensioni di mezzo centimetro e sono localizzati nei cosiddetti "distretti", lungo tutto il decorso dei vasi linfatici. I distretti linfonodali sono situati nel cavo ascellare, nella pelvi, nel collo, nell'addome e nell'inguine.

Le cellule del sistema immunitario cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata attraverso la linfa e quando raggiungono i linfonodi questi funzionano da vere e proprie stazioni di controllo nei cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata dei microrganismi patogeni, ma anche delle cellule tumorali in circolo. Caro Sig. Leone, l'infiltrazione focale si riferisce ad una infiltrazione neoplastica della capsula prostatica e questo definisce lo stadio della malattia.

Il PSA, amico o Oggi nella maggior parte dei casi l'evento che porta alla diagnosi di un carcinoma prostatico è il riscontro di un rialzo nei valori dell'antigene prostatico specifico. Quindi un aumento del PSA non fornisce una diagnosi di carcinoma prostatico, ma solamente un elemento di sospetto clinico, un campanello d'allarme che ci dice di andare a vedere che cosa c'è che non va nella prostata; i pazienti devono essere adeguatamente informati sul fatto che un rialzo del PSA non significa essere portatori di un carcinoma prostatico.

Un rialzo del PSA impone di iniziare un iter diagnostico impegnativo per il paziente, e spesso foriero di ansie; una parte dei pazienti alla fine non risulterà avere un carcinoma prostatico, e avrà quindi dovuto sottoporsi a procedure diagnostiche che, con il senno di poi, si riveleranno inutili.

In conclusione il PSA è uno strumento utile, ma con dei limiti che è indispensabile conoscere. Primo obiettivo: fare diagnosi. Le probabilità che sia effettivamente presente un carcinoma prostatico sono più alte se sono presenti più di un elemento di sospetto clinico.

Oggi la maggior parte dei centri esegue, al primo mapping, almeno prelievi, al fine di avere un campionamento sufficientemente rappresentativo di tutta la ghiandola prostatica. Nel caso in cui in uno o più prelievi si riscontri la presenza di carcinoma prostatico la procedura è stata diagnostica e si ha una diagnosi di certezza, indispensabile per procedere alla terapia.

Il problema delle biopsie negative. Quando al contrario in nessuno dei prelievi sia stato possibile rilevare carcinoma prostatico sono possibili due scenari: non vi è carcinoma prostatico oppure c'è un focolaio di carcinoma, verosimilmente di piccole dimensioni, che non è ricaduto in nessuno dei punti campionati. La gestione dell'iter diagnostico dopo un risultato bioptico negativo non è sempre agevole, e si basa sui seguenti provvedimenti:.

La gestione dei pazienti con PSA costantemente elevato e ripetute biopsie negative deve essere necessariamente personalizzata dallo specialista: il protocollo da seguire deve essere guidato da vari parametri, quali la cinetica del PSA, l'esame obiettivo, la presenza di un voluminoso adenoma prostatico, l'età del paziente e le sue condizioni generali, i risultati di esami quali PCA-3 e RMN ecc.

Capire visit web page è avanzato un carcinoma prostatico. Una volta posta diagnosi di carcinoma prostatico è necessario eseguire la stadiazione della malattia, cioè stabilire se la malattia è confinata alla prostata, se è presente una progressione locale o se sono presenti delle metastasi linfonodali, ossee, ad altri organi. L'esplorazione rettale e l'ecografia transrettale, che il paziente dovrebbe avere già eseguito durante il work-up diagnostico, forniscono informazioni utili a stabilire se il tumore è confinato all'interno dell'organo oppure ha una progressione ai tessuti circostanti.

Un'esame TC dell'addome con mezzo di contrasto potrà evidenziare l'eventuale presenza di metastasi ai linfonodi pelvici, sempre che siano di diametro superiore al centimetro, mentre una scintigrafia ossea total body potrà rilevare iperaccumuli di tracciante suggestivi di metastasi ossee. Altre informazioni estremamente utili sulla probabilità che esistano cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata metastasi linfonodali non visibili alla TC derivano dalla combinazione di parametri come il livello di PSA, il grado istologico della neoplasia, il numero di prelievi bioptici positivi ecc.

Con tutti questi mezzi è possibile effettuare la cosiddetta stadiazione clinica, che potrà essere confermata o meno da quanto rilevato dall'anatomo patologo dopo l'intervento stadiazione patologica. Quando la malattia è già metastatica, o quando c'è un impegno locale extraprostatico molto importante, una terapia aggressiva a livello locale diventa non conveniente in termini di rapporto rischio-beneficio, in quanto espone il paziente al rischio di complicanze invalidanti senza poter offrire alcuna garanzia di guarigione oncologica.

La prostatectomia radicale. La prostatectomia radicale, insieme con i trattamenti radioterapici, sono terapie con intento radicale, cioè che si prefiggono come scopo la guarigione dalla malattia; sono entrambe terapie molto efficaci dal punto di vista oncologico ma, come vedremo, possono esporre a sequele e complicanze fastidiose. La prostatectomia radicale consiste nell'asportazione chirurgica della prostata e delle vescicole seminali, ripristinando poi la continuità della via urinaria con una anastomosi cioè una giunzione tra l'uretra e la vescica.

I rischi intraoperatori della prostatectomia radicale sono rappresentati dall'emorragia e, molto più raramente soprattutto in caso di tumori avanzati, aderenze, esito di precedenti interventi o radioterapie da lesioni del retto, ma i principali inconvenienti di questo intervento si manifestano dopo l'intervento e sono il rischio di incontinenza e il rischio di disfunzione erettile. Con la denervazione motoria del pene si perde completamente la possibilità di avere un'erezione, anche con l'ausilio delle terapie orali; rimane invece la possibilità di ottenere un'erezione con l'iniezione intracavernosa di agenti vasodilatatori.

La selezione dei pazienti da sottoporre a questi tipi di intervento deve essere particolarmente attenta sia per quanto riguarda le caratteristiche sessuologiche pazienti piuttosto giovani, con una buona attività sessuale e con erezioni valide sia per quanto riguarda i parametri oncologici tumore non palpabile sulla capsula, grado istologico e PSA non troppo elevati Come è facile pensare, gli approcci nerve-sparing che seguono un piano di dissezione a più stretto contatto con la prostata espongono maggiormente al rischio di margini positivi, quindi è importante una attenta selezione dei pazienti.

Inoltre bisogna ricordare che anche se si esegue una procedura con un risparmio dei nervi ottimale e comunque il grado di risparmio dei nervi ottenibile dipende da variabili come dimensioni presenza di aderenze, dimensioni della prostata, conformazione fisica del paziente ecc.

Le metodiche laparoscopiche e robotiche. L'approccio laparoscopico alla prostatectomia radicale condivide con ogni altro intervento in laparoscopia i vantaggi della mini invasività, che source traducono in una più pronta cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata della normale attività del paziente con minori disagi; in più, data la collocazione anatomica della prostata, profonda nella pelvi e read more il pube, la laparoscopia consente una visione molto più agevole del campo operatorio cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata all'intervento a cielo aperto, che si traduce in una miglior precisione chirurgica e quindi in minori rischi di perdite ematiche.

La consolle è costituita da un visore tridimensionale e da un sistema che attraverso 2 manipoli collegati al pollice e all'indice delle mani del chirurgo rileva i movimenti di queste nello spazio e li trasmette alla colonna operativa.

Le metodiche laparoscopiche classiche e robot assistite negli anni si sono dimostrate in grado di offrire le stesse garanzie di radicalità oncologica offerte dalla chirurgia a cielo aperto, ma con minore invasività e perdite ematiche incontestabilmente minori; per quanto riguarda i risultati in termini di continenza e potenza sessuale il dibattito è ancora aperto, ma ultimi dati di letteratura eiaculazione dolorosa zombies free riportare migliori risultati con le tecniche laparoscopiche e robotiche.

La cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata del pavimento pelvico. Quasi tutti i centri prevedono dopo l'intervento o, ancora meglio, prima dell'intervento una seduta di training, che di solito è sufficiente a insegnare la tecnica di allenamento, e visite di controllo per controllare se la riabilitazione continua ad essere eseguita correttamente; per la maggior parte dei pazienti è sufficiente il click base, ma bisogna ricordare che alcuni sogetti fortunatamente pochi necessitano di metodiche fisioterapiche più complesse biofeedback, elettrostimolazione ecc che, per essere efficaci, devono comunque essere messe in atto nei mesi immediatamente successivi l'intervento.

Poiché è possibile che coesista una iperattività vescicale magari già presente prima del trattamento secondariamente a una condizione di ostruzione cronica, e comunque facilitata dalle manovre eseguite sulla vescica in corso di intervento c'è un razionale read article tentare l'utilizzo transitorio di farmaci anticolinergici.

Questi farmaci non hanno alcun effetto sulla funzionalità dello sfintere, vera causa dell'incontinenza post prostatectomia, ma diminuendo eventuali contrazioni vescicali a basso riempimento cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata indirettamente contribuire alla riduzione delle fughe; ovviamente in caso di mancata risposta dopo una decina di giorni non c'è alcuna indicazione a proseguire la terapia.

Vi sono in prontuario diverse molecole, dalla cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata ai principi attivi più recenti quali il cloruro di trospio, la solifenacina, la tolterodina e la fesoterodina; di norma le nuove molecole hanno una maggiore selettività sul detrusore consentendo una riduzione degli effetti indesiderati anticolinergici sistemici soprattutto gastrointestinali: secchezza delle fauci, stipsi, nauseama hanno un costo decisamente più alto. E' da qualche anno in prontuario un principio attivo appartenente alla classe dei SSRI, la duloxetina, che ha un'azione migliorativa direttamente sulla funzionalità dello sfintere striato; il farmaco ha in scheda tecnica l'indicazione per incontinenza urinaria femminile, quindi l'utilizzo nel maschio è off label, ma sono presenti in letteratura studi che supportano la sua utilità nel migliorare la continenza dopo prostatectomia radicale.

E' consigliabile iniziare scalarmente con la dose più bassa 20 mg due volte al giorno per due settimane prima di aumentare la dose, se necessario, al livello standard di 40 mg due volte al giorno, mentre è obbligatorio in caso di sospensione, la preventiva riduzione scalare per almeno due settimane; l'appartenenza di duloxetina alla stessa classe degli antidepressivi impone le stesse precauzioni d'uso da mettere in atto con questi farmaci, e consiglia comunque una consulenza psichiatrica prima dell'utilizzo in pazienti affetti da depressione, mania o disturbo bipolare.

La riabilitazione sessuale. Dopo qualche mese, quando si comincino a ravvisare i segni di una ripresa dell'attività erettile, sarà possibile sostituire la terapia iniettiva con i farmaci orali, da cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata fino alla completa restitutio ad integrum.

Oltre alla prostatectomia radicale, vi sono modalità alternative di terapia con intento radicale rappresentate dalle metodiche radioterapiche, la radioterapia esterna go here la brachiterapia. La radioterapia esterna prevede la somministrazione di fasci di raggi X che dall'esterno raggiungono l'organo bersaglio; il problema tecnico di base è fornire la dose terapeutica a tutto l'organo bersaglio e minimizzare le dosi agli organi circostanti, che nel caso della prostata sono rappresentati da uretra, vescica e retto.

Tumore alla vulva

Oggi il controllo della macchina acceleratore lineare che eroga i raggi X avviene attraverso un sistema computerizzato. All'inizio del trattamento viene eseguita una TC dedicata sulle cui immagini, caricate sul sistema computerizzato, medico radioterapista e fisico sanitario in équipe disegnano il volume da irradiare e impostano i parametri di irradiazione verificando con il programma di simulazione le dosi somministrate a prostata ; si praticano poi dei piccoli tatuaggi al fine di poter riposizionare il paziente sempre nella stessa posizione rispetto alla cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata ad ogni seduta.

Una ulteriore evoluzione è rappresentata dalla radioterapia con fasci ad intensità modulata IMRTin cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata durante l'erogazione del fascio viene modificata la fluenza delle radiazioni sulle singole aree del bersaglio; anche questa tecnica ha il fine di ottimizzare la dose all'organo bersaglio minimizzando l'irradiazione degli organi vicini.

I semi decaduti, ormai inerti, vengono poi ovviamente lasciati in situ. I progressi tecnologici hanno permesso di migliorare moltissimo i risultati dei trattamenti radioterapici, sia in termini di risultati oncologici, sia in termini di complicanze.

Una lieve cistita attinica con disturbi minzionali irritativi o una lieve proctite sono disagi non rari nei mesi successivi al trattamento, ma di solito si risolvono senza reliquati con l'ausilio di blandi antinfiammatori.

Anche le tecniche radioterapiche provocano, come è facile intuire, lesioni ai nervi erettori che decorrono a stretto contatto con la prostata, con percentuali di disfunzione erettile molto alte nel caso della radioterapia esterna, meno nel caso della brachiterapia.

cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata

Ma non tutti i pazienti possono essere sottoposti a qualsiasi trattamento. More info prevenire questi eventi è indispensabile una attenta valutazione pretrattamento, e nel caso si ravvisasse una condizione di cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata significativa, è consigliabile prima di una radioterapia esterna l'intervento endoscopico disostruttivo una dilazione di qualche mese di norma non influisce sulla prognosi.

La brachiterapia invece dovrebbe essere evitata del tutto in pazienti con ostruzione prostatica e prostate di elevato volume. I risultati oncologici delle metodiche radioterapiche sono molto buoni, con sopravvivenze confrontabili con la chirurgia nei primi 5 anni; a lungo termine si evidenzia invece un vantaggio in termini di sopravvivenza nei pazienti trattati con prostatectomia radicale.

Da quanto detto si comprende come la scelta del trattamento debba necessariamente tenere conto di numerosi fattori, tra cui le condizioni generali e le comorbilità, l'età, l'aspettativa di vita, la conformazione fisica, la stadiazione della malattia, le preferenze del paziente: è una decisione che urologo e paziente, adeguatamente informato, devono prendere insieme.

I farmaci utili a tagliare l'azione trofica degli androgeni sul tessuto prostatico appartengono a due grosse categorie: i farmaci che bloccano la produzione testicolare di testosterone e i farmaci che, pur non influendo sui valori di testosterone circolanti, ne bloccano l'azione sul recettore prostatico.

Il blocco della produzione testicolare cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata testosterone si ottiene bloccando a monte l'asse ipotalamo-ipofiso-gonadico.

Header Menu

E' qui necessario qualche richiamo di fisiologia. L'ipotalamo produce un ormone, LH-RH LH Releasing Hormone che raggiunge direttamente l'ipofisi e la stimola a produrre LH; LH rilasciato nel circolo sanguigno raggiunge il testicolo e induce la produzione di testosterone da parte delle cellule di Leydig. La caduta dell'increzione di LH si traduce nella sospensione della produzione di testosterone da parte del testicolo.

Gli LHRH analoghi disponibili in commercio sono veicolati in impianti a lento rilascio somministrabili iniettivamente con siringhe normali o dedicate per via intramuscolare o sottocutanea, e hanno una durata di 1, 2 o 3 mesi.

L'utilizzo del solo antiandrogeno, invece, è molto poco frequente e va riservato a casi particolari. Gli antiandrogeni si dividono in cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata classi in base alle modalità con cui agiscono sul cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata, gli antiandrogeni competitivi ciproterone acetato e gli antiandrogeni non competitivi flutamide, e disfunzione erettile sonniferi ; l'assunzione è per via orale.

Il degarelix viene somministrato per via sottocutanea in due dosi iniziali di mg, poi seguite da somministrazioni di mantenimento mensili di 80 mg. Le terapie ormonosoppressive hanno una serie di effetti indesiderati dovuti alla soppressione dell'azione androgenica ipogonadismo iatrogeno : disfunzione erettile, riduzione importante del desiderio sessuale, ipotrofia muscolare, osteoporosi, anemia, facile affaticabilità, ginecomastia, vampate di calore ecc.

Di norma non si tratta di condizioni che costringono alla sospensione della terapia, anche a fronte degli importanti vantaggi quoad vitam che questa consente, ma richiedono comunque un attento follow up del paziente. Nei casi di carcinoma prostatico metastatico in hormonal escape vi sono ancora possibilità terapeutiche nell'ambito della chemioterapia, la cui trattazione esula dagli scopi di questo corso. Cerca nel sito. Navigazione Home. Adenoma prostatico.

Infezioni urinarie e prostatiti. I calcoli urinari. Sangue nelle urine Disfunzione erettile. Un congresso sulle ultime novità in Andrologia. Un nuovo farmaco per la disfunzione erettile disponibile in Italia.

Chirurgia robotica e patologie prostatiche. Arriva alle Molinette il Laser "Salvaprostata". Guarire dal carcinoma prostatico, preservare la virilità.

E' oggi possibile guarire cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata tumore alla prostata preservando al meglio le funzioni urinaria e sessuale.

I progressi della chirurgia robotica per una migliore qualità di please click for source. Il problema delle biopsie negative Quando al contrario in nessuno dei prelievi sia stato possibile rilevare carcinoma prostatico sono possibili due scenari: non vi è carcinoma prostatico oppure c'è un focolaio di carcinoma, verosimilmente di piccole dimensioni, che non è ricaduto in nessuno dei punti campionati.

Capire quanto è avanzato un carcinoma prostatico Una volta posta diagnosi di carcinoma prostatico è necessario eseguire la stadiazione della malattia, cioè stabilire se la malattia è cosa vuol dire raggiunge il margine chirurgico nellasportazione della prostata alla prostata, se è presente una progressione locale o se sono presenti delle metastasi linfonodali, ossee, ad altri organi. La prostatectomia radicale La prostatectomia radicale, insieme con i trattamenti radioterapici, sono terapie con intento radicale, cioè che si prefiggono come scopo la guarigione dalla malattia; sono entrambe terapie molto efficaci dal punto di vista oncologico ma, come vedremo, possono esporre a sequele e complicanze fastidiose.

La radioterapia Oltre alla prostatectomia radicale, vi sono modalità alternative di terapia con intento radicale rappresentate dalle metodiche radioterapiche, la radioterapia esterna e la brachiterapia.